Guida per diventare facilitatori

Nei poli Fabschool il facilitatore è una figura chiave e di vitale importanza per le attività che organizziamo! Gran parte del nostro staff si compone per l'appunto di persone che, per trasmettere conoscenze e competenze, si mettono a fianco di chi deve imparare diventando così dei 'compagni di viaggio'.

Per questo motivo abbiamo deciso di condividere con voi una piccola guida per comprenderne al meglio caratteristiche e potenzialità di queste figure per noi fondamentali e anima del progetto Fabschool: i facilitatori!

Prima di passare all'azione...

Analizziamo la figura del facilitatore

Essere un facilitatore è un ruolo molto importante quando si parla di insegnare, perché permette di ragionare in un’ottica diversa da quella spesso adottata.

Ti sei mai chiesto quanto sia efficace al fine dell’apprendimento trasmettere la tua passione a chi ascolta? Quando parliamo di passione ecco che entra in gioco la figura del facilitatore per cui fondamentale come prima caratteristica, è interagire con parole ed azioni che sente proprie. 

Ma cosa significa interagire? Semplicemente ascoltare e affiancare i partecipanti del gruppo creando un ambiente in cui ognuno abbia l’opportunità di collaborare, innovare e trovare soluzioni comuni.

A dimostrarlo c’è Mattia che durante la settimana di September Fabschool (clicca qui se ancora non sai di cosa si tratta) ha proprio ricoperto questo ruolo divertendosi a realizzare un’interessante prototipo di ortosmart insieme a un gruppo di ragazzi.

"Provare, sperimentare, ragionare.
Questo deve trasmettere un facilitatore a chi insegna".

Mattia Pacchin – Facilitatore nel percorso “September Fabschool”

Stesso obiettivo, diversi mezzi: come servirsi del metodo di facilitazione?

Come spiega Antonio Faccioli, docente presso L’ITS Last, si possono trovare soluzioni innovative mettendo da parte un metodo di apprendimento formale, per dare invece importanza ad una formazione che si serve delle nuove tecnologie che spesso assume una connotazione ‘non formale’.

Antonio ci riporta l’esempio pratico del project work come luogo in cui si può affermare un facilitatore, raccontandoci prima il significato di questa parola.

Gli ingredienti chiave di un facilitatore

Nel polo Fabschool di 311 Verona abbiamo organizzato un momento di condivisione raccogliendo le testimonianze di una decina di facilitatori, e questo è quanto è emerso! Scopri scorrendo le schede.

La sperimentazione come strumento formativo didattico

Tra i consigli di Antonio nell’affiancare ragazzi e studenti ponendosi come un facilitatore, emerge in particolare quello che è “un punto di passaggio per la crescita personale” per acquisire nuove competenze. Scopri nel video alcuni suggerimenti per essere un facilitatore.

Fabschool come percorso per diventare facilitatori

Fabschool ha tra i suoi obiettivi la formazione di facilitatori! E’ proprio grazie ai percorsi e le attività messe in atto che il progetto FS riesce ad avere un ‘impatto’ sul mondo di chi la formazione “la fa”.

Attività come Summer Fabschool e September Fabschool (camp estivi per ragazzi incentrati sulla tecnologia e robotica) hanno visto in precedenza diverse ore di formazione per le figure che avrebbero accompagnato poi i ragazzi nel percorso.

E’ possibile dunque diventare un facilitatore, è solo una questione di metodo. Come tutte le attività richiede pratica e tempo, ma alla fine chiunque, con la volontà giusta, può passare dall’essere un formatore ad un facilitatore.

La Testimonianza di chi è diventato un facilitatore in Fabschool

Si ha un rapporto a tu per tu, i ragazzi devono partire dalla conoscenze di base per arrivare da soli alla soluzione, il nostro compito è solo di guida e correzione.
Mattia Pacchin
Facilitatore September Fabschool Verona
Il facilitatore cerca di arrivare allo stesso obiettivo loro, è lì pronto ad aiutare. Dona le proprie conoscenze.
Marco Dal Corso
Facilitatore September Fabschool Verona
Se sei un facilitatore devi entrare nella mente di chi hai davanti. L'empatia è una soft-skill necessaria.
Michael
Facilitatore polo Fabschool di Schio

0 Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>